Visita Guidata

TOUR GRAVINA IN PUGLIA DEL 17 NOVEMBRE 2017

  • CHIESA SANTA MARIA DEL SUFFRAGIO (detta del Purgatorio)

Fu costruita come cappella funeraria della famiglia Orsini tra il 1649 e il 1654, su commessa dei duchi Orsini di Gravina, genitori del Papa. Conserva la grande Pala d’altare della Madonna del Suffragio di Guarini.

 

  • FONTANA PUBBLICA LE QUATTRO FONTANE

Il monumento fu costruito nel 1778 per portare in città l’acqua dalla sorgente di Pozzo Pateo.

 

  • BASILICA CATTEDRALE SANTA MARIA ASSUNTA

Costruita dai Normanni alla fine dell’XI sec., viene ricostruita alla fine del XV sec., probabilmente dopo una distruzione causata da un terremoto. Suddivisa in tre navate, con soffitto ligneo decorato, è ricca di opere di scuola napoletana, altari marmorei, un Coro in noce e una Pala in pietra del XVI sec. Nel piazzale antistante è situata la statua del Papa Benedetto XIII, nato a Gravina e Pontefice dal 1724 al 1730.

 

  • CHIESA RUPESTRE SAN MICHELE DELLE GROTTE

Collocata nel rione Fondovito (tra i due più antichi della città), è interamente scavata nel tufo, a pianta quadrangolare e suddivisa in cinque navate. Si presume risalga al VIII-IX sec. (secondo l’Istituto Centrale per il catalogo e la Documentazione risalirebbe al V sec.). L’8 maggio di ogni anno, vi si celebra la festa di San Michele delle Grotte, in occasione della quale l’intero rione è addobbato con i “balloni”.

 

  • CRIPTA SAN VITO VECCHIO

Per una migliore conservazione è stata fedelmente ricostruita all’interno della Fondazione. E. Pomarici Santomasi dopo essere stata esposta alla mostra internazionale di Bruxelles nel 1958. Il meraviglioso ciclo di affreschi bizantineggianti è dominato, al centro, da un maestoso Cristo pantocratore.

 

  • CHIESA RUPESTRE SAN BASILIO

E’ ubicata nel rione Piaggio, il più antico della città insieme a Fondovito, e si presume risalga al X sec. Circa. E’ suddivisa in quattro navate da pilastri e da colonne irregolari e presenta l’abside originale collocato lateralmente all’ingresso.

 

  • CHIESA RUPESTRE SANTA MARIA DEGLI ANGELI (delle Tombe)

Situata a ridosso del ponte viadotto, di fronte al bastione Medievale, risale all’inizio dell’XI sec. Circa. E’ suddivisa in tre navate e nell’abside centrale conserva alcuni residui di affreschi ed un’ara utilizzata per la distribuzione dell’Eucarestia.

 

  • PONTE VIADOTTO ACQUEDOTTO

Ponte a doppia arcata, completato nel 1778, nacque come viadotto per raggiungere il santuario della Madonna della Stella e come acquedotto per approvvigionare la città. Divenuto simbolo di Gravina, collega le due sponde del burrone.